Skip to Content

RINGRAZIAMENTI DEL DIRIGENTE SCOLASTICO - PREMIO KALLISTOS

L’essere stata prescelta da codesta Amministrazione a ricevere il prestigioso premio Kallistos per l’opera svolta a favore della comunità scolastica di Alliste e Felline mi ha procurato commozione e perché no! anche un senso di orgoglio. Dirigo, ormai da quasi vent’anni l’Istituto Comprensivo di Alliste /Felline che comprende diversi gradi scolastici:dalla sezione Primavera, alla scuola dell’Infanzia; dalla scuola Primaria alla scuola Secondaria.È una gestione caratterizzata da complessità e difficoltà operative. Ma è una gestione che comporta altresì gioie e gratificazioni. Prendersi cura di piccoli scolaretti di appena due anni e mezzo per affidarli, adolescenti,ad altre istituzioni con la speranza che continuino ad averne cura fino a quando si inseriranno nella società come cittadini critici, responsabili e competenti è senz’altro il nostro più grande obiettivo. Cura e gaudio due espressioni care a Parini che nell’ode “L’Educazione” le utilizza per sintetizzare il compito di un onesto educatore. Le facciamo nostre per la validità che conservano anche ai nostri giorni. Cura come preoccupazione che ogni docente degno di questo nome prova ogni qualvoltaun piccolo/fanciullo/adolescente gli viene affidato da genitori speranzosi di veder compiuto il capolavoro dell’educazione. Gaudio/gioia il sentimento che il medesimo docente prova ogni qualvolta le sue fatiche sono coronate da successo e che prova ogni qual volta il “suo” studente che ritorna a trovarlo gli dice orgoglioso “Prof. mi sono laureato e sono stato assunto ..…;Prof. sto facendo quello che avevo sempre sognato…; Prof. grazie ai suoi consigli sto facendomi strada nel campo dell’imprenditoria…; Prof. Ho intrapreso,dopo tante incertezze , la strada che sognavo , come tu mi avevi insegnato….” Prendersi cura ossia portare i giovani a noi affidati a conoscere socraticamente se stessi, a percorrere la strada della conoscenza e del sapere con passo sicuro e baldanzoso; a vivere,sperimentandoli già nella scuola i valori perenni, di una matura democrazia. Non è un lavoro né semplice, né facile,soprattutto perché la società è in continua trasformazione e occorre mediare i cambiamenti sapendo riconoscere ciò che è realmente innovativo nel rispetto della tradizione, da ciò che è superficialmente “modaiolo”. I continui cambiamenti, non sempre positivi, richiedono fermezza di azione,forza d’animo,grande autocontrollo,……da parte di chi ha la responsabilità di essere guida. Io non sono da sola!nel tempo abbiamo appreso la forza di essere squadra. E per fortuna lo siamo diventati:Siamo una squadra e abbiamo imparato a remare insieme:docenti, collaboratori, amministrativi,preside, genitori, senza distinzione, ma completandoci nella differenziazione dei ruoli, lavoriamo condividendo il medesimo obiettivo: La formazione integrale di ogni alunno a noi affidato, senza distinzioni di sorta, mirando all’inclusione di ognuno e all’assunzione della consapevolezza delle proprie capacità e attitudini. Compitoarduo, ma non impossibile perché lavoriamo sinergicamente sul territorio unendo le forze di tutti. La scelta coraggiosa e sorprendente di codesta amministrazione di scegliere una persona che rappresenta la scuola è un segno di speranza di una società che cambia, una società attenta non solo ai prodotti, ma finalmente ai processi che richiedono investimenti a lungo termine, non facilmente esigibili, per avere quali ritorni il consenso politico, ma nel futuro per avere la formazione di generazioni di cittadini e cittadine liberi e pensanti. Esprimo,pertanto, il mio vivo ringraziamento per l’iniziativa in parola. Ringrazio il Sindaco, tutti gli amministratori, tutti i docenti,quelli che non sono più con noi, ma che con noi hanno scritto pagine pedagogiche meravigliose, i genitori e i miei alunni. Ringrazio il dott. Frigoli, dirigente dell’Ufficio X di Lecce per la bellissima presentazione; il dott. Vito Conte, funzionario del Ministero,che è venuto appositamente da Roma,e poi la famiglia Specchia, il dott. Carlo Giannuzzi. Elencare la squadra,ossia tutto il personale scolastico, sarebbe impossibile, ma per tutti ringrazio per essere stati in ufficio fino a oggi e per aver sacrificato parte delle meritate vacanze,la mia più preziosa collaboratrice,prof.ssa Maria Rosaria Marzano;l’infaticabile Anna Lucia Cavalera; Giovanna Bianchini, Patrizia Ingusci, Fernanda Rossetti, Elsa Trianni;il direttore amministrativo di ieri: Silvio Antonaci; di oggi Stefano Bray e poi i collaboratori scolastici Pasquale Mario, Graziano, Stefano…., gli assistenti amministrativi: Angela, Antonio Casto,…. ed assicuro che continuerò a prodigarmi per il bene dei più giovani, che sono la speranza del domani. Alliste, 29 Agosto 2013 Il Dirigente Scolastico Prof.ssa Filomena Giannelli